PMI AFFIDABILI MA PENALIZZATE DALLE BANCHE. LORENZIN: “ANCHE I DATI CI DANNO RAGIONE”

Per Apindustria Confimi Vicenza non è una novità, ma recenti analisi confermano come proprio le piccole e medie imprese siano da anni penalizzate nella concessione di prestiti e affidamenti bancari, a favore di poche grandi imprese che poi risultano essere responsabili della maggior parte delle insolvenze e dei crediti deteriorati.
«I dati sulle prospettive di crescita in Veneto recentemente elaborati dal Gruppo Banca Popolare di Vicenza – spiega Flavio Lorenzin, Presidente di Apindustria Confimi Vicenza – illustrano come la lunga fase recessiva abbia determinato una significativa contrazione dell'attività creditizia delle banche soprattutto verso le micro e piccole imprese, per le quali persistono ancora diverse difficoltà, nonostante le prime inversioni di tendenza arrivate nel 2015. Questo noi lo continuiamo a ripetere, ma siamo i soli a farlo».

Leggi tutto

IL FONDO SERENELLA NON INCANTA LE PMI: «DAL GOVERNO SOLO FUMO NEGLI OCCHI»

Il fondo per le Pmi vittime di mancati pagamenti da parte di altre aziende debitrici non viene accolto con entusiasmo da Apindustria Confimi Vicenza. Gestito dal Ministero per lo sviluppo economico, il fondo è stato ribattezzato “Serenella”, dal nome di un’imprenditrice artigiana che, di fronte al concreto rischio di “chiudere per crediti”, tentò il suicidio, fortunatamente senza riuscirci.
«Finalmente arriva un primo segnale di risposta al problema dei pagamenti tra privati – è la premessa del Presidente Flavio Lorenzin - dopo il buco nell’acqua del Governo Monti che raggirò il recepimento di una precisa direttiva europea sui termini di pagamento, inserendo la formula “salvo diversi accordi tra le parti” che di fatto salvò quelle scandalose “prassi commerciali” fatte di pagamenti a 180 giorni e oltre, a danno delle nostre aziende».
Tuttavia, secondo Lorenzin, non è il Fondo Serenella previsto dalla legge di Stabilità 2016 a risolvere il problema dei pagamenti: «Per questi aiuti è stata prevista una dotazione di appena 10 milioni di euro annui per il prossimo triennio. Tanto per dare un’idea dell’insufficienza dello stanziamento, basti pensare che l’ormai famosa Serenella vantava crediti per 300 mila euro».

Leggi tutto

IL “NUOVO” CORSO DEGLI SCAMBI CON L’IRAN COSA È CAMBIATO PER GLI OPERATORI DAL 16 GENNAIO 2016

mercoledì 10 febbraio 2016, ore 9.45

Apindustria Confimi Vicenza - Galleria Crispi 45, Vicenza


Lo storico accordo dello scorso luglio relativo alla questione nucleare iraniana e il recente rapporto positivo dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica hanno fatto scattare l’Implementation Day, ovvero il giorno – 16 gennaio 2016 - nel quale è entrato in vigore il nuovo regime di controllo UE nei confronti dell’Iran che revoca alcune misure restrittive, modifica in parte il regime autorizzativo per i beni in esportazione, cambia da vietate a soggette ad autorizzazione determinate operazioni, modifica la lista dei soggetti listati, ristabilisce la possibilità di transazioni fra banche.
Il seminario in programma illustra il nuovo quadro di riferimento, con opportunità e sfide, per le aziende italiane.

Leggi tutto

ATTI DEL CONVEGNO CONVEGNO - LE NOVITA' FISCALI DELLA LEGGE DI STABILITA’ E DELLA RIFORMA FISCALE

La legge di Stabilità 2016 ha introdotto, come di consueto, numerose novità a rilevante impatto operativo per le imprese. A queste novità vanno aggiunte quelle introdotte nel corso del 2015 dalla recente riforma fiscale (decreto crescita/internazionalizzazione, decreto sanzioni, ecc).
Durante l’incontro sono state illustrate le novità fiscali di principale interesse operativo per le imprese.
Le aziende associate possono reperire gli atti del convegno accedendo a questa pagina con la propria user e password.
Per eventuali Info 0444-232210 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Registrati per leggere il seguito...