Notiziario web - 15 febbraio 2015

Sommario_ Notiziario Febbraio 2015

>>NOTIZIARIO COMPLETO IN PDF (ZIP)
archive  1502 Notiziario-web folder

SCADENZE

- SCADENZARIO MARZO 2015

FISCALE
- SCHEDE DI LETTURA: LE NOVITÀ 2015 IN MATERIA DI BILANCIO -  LA NOTA INTEGRATIVA XBRL E IL RENDICONTO FINANZIARIO (CENNI)
- SCHEDE DI LETTURA: IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO "FOREVER"
- SCHEDE DI LETTURA: LE NOVITÀ IN MATERIA DI IVA
- SCHEDE DI LETTURA: IL NUOVO VOLTO DEI RIMBORSI IVA 2015
- SCHEDE DI LETTURA: LE NOVITÀ IIDD E ALTRE NOVITÀ
- CERTIFICAZIONE UNICA: “TOLLERANZA” PER RITARDI SU LAVORO AUTONOMO PROFESSIONALE
- DICHIARAZIONI D'INTENTO IN DOGANA: MELIUS ABUNDARE QUAM DEFICERE

CATEGORIE
AGGIORNATA LA DISCIPLINA DEI TITOLI E DEI MARCHI DI IDENTIFICAZIONE DEI METALLI PREZIOSI

ESTERO

- NUOVE RESTRIZIONI RUSSE ALL’IMPORTAZIONE DI VEICOLI E MEZZI DI PRODUZIONE STRANIERI
- AUSTRALIA, NUOVA FRONTIERA PER LE PMI
- ACCORDO DI COOPERAZIONE ITALIA-ISRAELE: PUBBLICAZIONE BANDO INDUSTRIALE 2015
- PAGAMENTI ANTICIPATI DAL MAROCCO
- TURCHIA: OBBLIGATORIA LA PROCEDURA DI REGISTRAZIONE PER L’IMPORTAZIONE DI PELLI, CUOIO e CALZATURE

FORMAZIONE

- MODELLI INTRASTAT E NOVITÀ DEL DECRETO SEMPLIFICAZIONI
- SICUREZZA: OBBLIGO DI AGGIORNAMENTO FORMATIVO
- SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO: GLI APPUNTAMENTI FORMATIVI DI FEBBRAIO/MARZO 2015




Stampa Email

SCADENZARIO MARZO 2015

SCADENZA

COSA

CHI

COME E DOVE

NOTE

lunedì 2/3/15

Termine per il versamento dei contributi FASI
(I trimestre).

Datori di lavoro che occupano
dirigenti



Bollettino bancario denominato "bollettino freccia", automaticamente
precompilato ed inviato dal Fasi all'azienda via e-mail
domiciliazione bancaria (RID).







Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

SCHEDE DI LETTURA: Le novità 2015 in materia di bilancio - la nota integrativa Xbrl e il rendiconto finanziario (cenni)

a cura dell'UFFICIO FISCALE
tel. 0444.232210 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


- Le novità 2015 in materia di bilancio: la nota integrativa Xbrl e il rendiconto finanziario (cenni)
 
Altri approfondimenti su sito di Apindustria
- Il decreto semplificazioni è legge - clicca qui

TORNA AL SOMMARIO

Stampa Email

Schede di lettura: Il nuovo ravvedimento operoso "forever"

a cura dell'UFFICIO FISCALE
tel. 0444.232210 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
La legge di Stabilità 2015 ha sicificativamente modificato l'istituto del ravvedimento operoso estendendo la possibilità di rimediare agli errori e alle violazioni commesse anche oltre la scadenza della dichiarazione relativa all'anno in cui è stata commessa la vilazione (oppure 12 mesi nel caso di tributi "istantanei"). Nel contempo è stato abrogato l'istituto della dfinizione agevoalta dei PVC (ma con effetto per gli atti conseganti dal 2016), quello della definizioe degli inviti al contraddittorio (con effetto per quelli notificati dopo il 31/12/2015), e dell'acquiescenza rafforzata. 

- Schede di lettura delle novità in materia di ravvedimento operoso e altri istituti defattivi - clicca qui 

*********
Per seguire gli sviluppi e gli approfondimenti sulle novità introdotte dal decreto semplificazionie, vedi I nostri servizi > fiscale > in evidenza >  Il decreto semplificazioni è legge  (clicca qui) Per seguire gli sviluppi e gli approfondimenti sulle novità introdotte dalla legge di Stabilità 201, vedi I nostri servizi > fiscale > in evidenza >  La legge di stabilità 2015  (clicca qui)
*********
 

TORNA AL SOMMARIO

Stampa Email

SCHEDE DI LETTURA: Le novità in materia di Iva

a cura dell'UFFICIO FISCALE
tel. 0444.232210 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ll decreto semplificazioni (D.lgs 175/2014) e la Legge di Stabilità 2015 (L. 190/2014) hanno introdotto numerose novità in materia di Iva, fra le quali:
1) dichiarazioni d'intento;
2) comunicazione black list;
3) intrastat servizi e sanzioni statistiche;
4) inserimento ed esclusione della partita Iva nel VIES;
5) disciplina omaggi;
6) note variazione per recupero iva negli accordi di ristrutturazione omologati e nei piani attestati pubblicati al Registro Imprese;
7) definizione di abitazione di lusso ai fini Iva;
8) estensione del reverse charge nei servizi di pulizia, demolizione, installazione di impianti e completamento di edifici;
9) estensione del reverse charge nella vendita di bancali usati (pallet);
10) estensione del reverse charge nel settore energetico;
11) split payment nelle forniture verso la PA;
12) variazione di aliquote Iva.

Schede di lettura relativa alle novità Iva - clicca qui 

*********
Per seguire gli sviluppi e gli approfondimenti sulle novità introdotte dal decreto semplificazionie, vedi I nostri servizi > fiscale > in evidenza >  Il decreto semplificazioni è legge  (clicca qui) Per seguire gli sviluppi e gli approfondimenti sulle novità introdotte dalla legge di Stabilità 201, vedi I nostri servizi > fiscale > in evidenza >  La legge di stabilità 2015  (clicca qui)
*********

TORNA AL SOMMARIO

Stampa Email

SCHEDE DI LETTURA: Il nuovo volto dei rimborsi Iva 2015

a cura dell'UFFICIO FISCALE
tel. 0444.232210 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il decreto semplificazioni n. 175/2015 (art .13) ha completamente riscritto le regole per i rimborsi Iva contentue nell'art. 38-bis del DPR 633/72 . Le novità sono in vigore dal 13/12/2014 e quindi esplicano efficacia già a partire dal rimborso Iva annuale Iva 2014 (Iva 2015) e del credito trimestrale relativo al I° trimestre 2015 (modello TR).  

Schede di lettura novità e gestione del credito Iva - clicca qui

********* 
Per seguire gli sviluppi e gli approfondimenti sulle novità introdotte dal decreto semplificazionie, vedi I nostri servizi > fiscale > in evidenza >  Il decreto semplificazioni è legge  (clicca qui)
Per seguire gli sviluppi e gli approfondimenti sulle novità introdotte dalla legge di Stabilità 201, vedi I nostri servizi > fiscale > in evidenza >  La legge di stabilità 2015  (clicca qui)
*********

TORNA AL SOMMARIO

Stampa Email

Schede di lettura: Le novità IIDD e altre novità

a cura dell'UFFICIO FISCALE
tel. 0444.232210 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fra le altre novità intodotte dal decreto semplificazioni (D.lgs 175/2014) e dalla Legge di Stabilità 2015 (L. 190/2014), segnaliamo quanto segue:
- le novità in mataria di Irap (ritorno all'aliquta del 3,9% e introduzione della deduzione del personale a tempo indeterminato);
- proroga bonus recupero patrimonio edilizio e risparmio energetico;
- rivalutazione quote e terreni; 
- nuovo regime dei dividendi per gli enti non commerciali;
- periodo monitoraggio società in perdita sistemica;
- spese di vitto e alloggio pagate al professionista;
- adesione ai regimi opzionali;
- modalità comunicazione riduzione ritenute per agenti con dipendenti e collaboratori;
- responsabilità fiscale appalti e subappalti (abrogazione autocertificazione);
- 730 precompilato e certificazione unica;
- recupero crediti da assistenza fiscale.
 
Schede di lettura - clicca qui
 
*********
Per seguire gli sviluppi e gli approfondimenti sulle novità introdotte dal decreto semplificazionie, vedi I nostri servizi > fiscale > in evidenza >  Il decreto semplificazioni è legge  (clicca qui)
Per seguire gli sviluppi e gli approfondimenti sulle novità introdotte dalla legge di Stabilità 201, vedi I nostri servizi > fiscale > in evidenza >  La legge di stabilità 2015  (clicca qui)
*********


TORNA AL SOMMARIO

Stampa Email

CERTIFICAZIONE UNICA: “TOLLERANZA” PER RITARDI SU LAVORO AUTONOMO PROFESSIONALE

a cura dell'UFFICIO FISCALE
tel. 0444.232210 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Riportiamo a seguire il testo del comunicato stampa dell’Agenzia delle entrate, del 12 febbraio 2015, in risposta ad alcune richieste avanzata anche dalla nostra associazione tramite Confimi impresa e riprese anche sulla stampa nazionale (vedi Fabrizio G. Poggiani “L’Agenzia delle entrate ha negato il rinvio alla richiesta di Confimi”, su Italia Oggi del 6 febbraio 2015, pag. 24). Fra le altre la Confederazione aveva infatti richiesto:

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

Dichiarazioni d'intento in dogana: melius abundare quam deficere

a cura dell'UFFICIO FISCALE
tel. 0444.232210 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Com’è noto dal 12/2/2015 è cessato il periodo transitorio previsto dal § 5.3 del Provvedimento AE n. 159674 del 12/12/2014 e sono pienamente operative le novità introdotte dall’art. 20 del D.Lgs n. 175/2014 (decreto semplificazioni) che prevedono:
1)  a carico dell’esportatore abituale, l’obbligo di trasmettere la dichiarazione d’intento all’Agenzia delle Entrate e di consegnare la stessa unitamente alla ricevuta di trasmissione telematica al fornitore;
2)  a carico del fornitore, l’obbligo di effettuare il riscontro telematico della ricevuta (tramite l’apposita funzione sul sito dell’Agenzia delle Entrate) prima di effettuare operazioni non imponibili ai sensi dell’art. 8, co. 1, lett. c) del DPR n.633/72.
La novità interessa anche l’utilizzo del plafond all’importazione (dichiarazione d’intento in dogana) e l’Agenzia delle Entrate è intervenuta con un nuovo provvedimento, il n. 19388 datato 11/02/2015, aggiornando la modulistica e le relative istruzioni al fine di rimuovere alcune criticità talvolta riscontrate (presso alcune Dogane) nelle prime settimane del 2015. Contestualmente è stata anche emanata dall’Agenzia delle dogane la circolare 17631/RU del 11/02/2015 nella quale è stato precisato che nella dichiarazione d’intento l’esportatore dovrà indicare un “valore presunto” per “eccesso”.

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

AGGIORNATA LA DISCIPLINA DEI TITOLI E DEI MARCHI DI IDENTIFICAZIONE DEI METALLI PREZIOSI

a cura dell'UFFICIO LEGALE

tel. 0444.232210 - legale @apindustria.vi.it

Con D.P.R. n. 195 del 26 novembre 2014 è stato emanatoil Regolamentorecante ulteriori modifiche al D.P.R. n. 150 del 30 maggio 2002, concernente norme per l’applicazione del D. Lgs. 22 maggio 1999, n. 251, sulla disciplina dei titoli e dei marchi di identificazione dei metalli preziosi, e rappresentante l’impianto normativo che fino a questo momento ha disciplinato la produzione e la commercializzazione delle materie prime e dei prodotti in metalli preziosi sul territorio italiano.

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

NUOVE RESTRIZIONI RUSSE ALL’IMPORTAZIONE DI VEICOLI E MEZZI DI PRODUZIONE STRANIERI

a cura dell'UFFICIO ESTERO
tel. 0444.232259 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Nella mattinata del 3 febbraio 2015 è stato pubblicato il Decreto del Governo della Federazione Russa n. 84 del 31 gennaio 2015 (Decreto 84), che emenda il Decreto Governativo n. 656 del 14 luglio 2014 “Sull'imposizione del divieto di acquistare varie tipologie di veicoli e mezzi di produzione straniera al fine del soddisfacimento di necessità statali e municipali” (Decreto 656), i cui contenuti sono stati oggetto di una nostra comunicazione al MISE in data 17 luglio 2014.

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

AUSTRALIA, NUOVA FRONTIERA PER LE PMI

a cura dell'UFFICIO ESTERO
tel. 0444.232259 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lo scorso 23 gennaio l’Ambasciatore d’Australia in Italia, S.E. Mr Mike Rann, ha fatto visita alla nostra Associazione[1] per presentare con pochi ma significativi flash il suo paese; paese che, agli occhi delle PMI vicentine, può ben essere visto come una nuova frontiera, “not too far” come spesso ritenuto.

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

ACCORDO DI COOPERAZIONE ITALIA-ISRAELE: PUBBLICAZIONE BANDO INDUSTRIALE 2015

a cura dell'UFFICIO ESTERO
tel. 0444.232259 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Nell’ambito delle attività previste dall’Accordo di Cooperazione nel Campo della Ricerca e dello Sviluppo Industriale, Scientifico e Tecnologico tra Italia e Israele, la Direzione Generale per gli Affari Politici e di Sicurezza del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale per la Parte italiana, e l’ISERD, in rappresentanza dell’Office of the Chief Scientist (OCS) del Ministero dell’Economia per la Parte israeliana, intendono avviare le procedure previste per la selezione di progetti ammissibili di sostegno finanziario disciplinato dall’Art. 4 dell’Accordo disponibile al seguente link: http://www.esteri.it/mae/opportunita/bandi_e_gare/2011/20110120_accordo_cooperazione_italia_israele.pdf

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

PAGAMENTI ANTICIPATI DAL MAROCCO

a cura dell'UFFICIO ESTERO
tel. 0444.232259 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I provvedimenti emanati dall’Office de Change, attraverso varie circolari e istruzioni, stabiliscono che il trasferimento di valuta estera, per il regolamento di un’importazione, deve avvenire esclusivamente attraverso la banca nella quale l’importatore ha eletto il proprio domicilio bancario, e per conto di quest’ultimo.

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

TURCHIA: OBBLIGATORIA LA PROCEDURA DI REGISTRAZIONE PER L’IMPORTAZIONE DI PELLI, CUOIO e CALZATURE

a cura dell'UFFICIO ESTERO
tel. 0444.232259 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

A partire dallo scorso 27 gennaio anche pelli (diverse da quelle per pellicceria) e cuoio – capitolo 41 della Tariffa doganale – sono soggetti alla procedura di registrazione per poter essere importate in Turchia.

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

OBBLIGO DI AGGIORNAMENTO FORMATIVO

                                                                                                    A cura dell'Ufficio Sicurezza e Ambiente
tel. 0444.232210 - sicurezzaambiente @apindustria.vi.it

ATTENZIONE ALLA SCADENZA: ENTRO IL 12 MARZO 2015. Obbligo di aggiornamento  formativo per chi utilizza attrezzature di lavoro quali Carrello elevatore, piattaforma di lavoro elevabile e autogrù

Leggi tutto

Stampa Email

Galleria Crispi, 45 - 36100 Vicenza (VI) - Tel. 0444 232210 - Fax 0444 960835 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - C.F.80014910246