Notiziario web - 15 marzo 2015

Sommario_ Notiziario Marzo 2015

NOTIZIARIO COMPLETO
IN FORMATO PDF
pdf  1503 Notiziario-web folder

SCADENZE

- SCADENZARIO APRILE 2015

FISCALE
- CONVEGNO "I NUOVI PRINCIPI CONTABILI E IL BILANCIO" - 13 aprile 2015 ore 14
- FATTURAZIONE ELETTRONICA PA A PIENO REGIME DAL 31/3/2015
- REVERSE: PER GLI ACQUISTI DA NON RESIDENTI, LA FATTURA ITALIANA NON BASTA!
- IVA AGEVOLATA: PRECISAZIONI SUL VALORE DEI BENI SIGNIFICATIVI (ES. INFISSI)

ESTERO

- TRATTAMENTO OBBLIGATORIO DEGLI IMBALLAGGI IN LEGNO - Aggiornamento lista paesi
- VIDIMAZIONE DOCUMENTI DA PARTE DELLA CAMERA DI COMMERCIO ITALO-ARABA
- POLONIA: CON UN INTERSCAMBIO DI 16,3 MILIARDI DI EURO L’ITALIA SI CONFERMA PER LA PRIMA VOLTA IN QUARTA POSIZIONE DOPO GERMANIA, RUSSIA E CINA
- SMAU VENETO, 1 E 2 APRILE 2015 A PADOVA FIERE

FORMAZIONE

- PROGETTO GARANZIA GIOVANI: TIROCINI GRATUITI PER LE AZIENDE
- GLI ADEMPIMENTI CON IL FISCO TELEMATICO
- SEMINARI FORMATIVI PER IMPRENDITORI: COME CAMBIARE STRATEGIE E APRIRE LE PORTE A NUOVE OPPORTUNITÀ

SICUREZZA E AMBIENTE
- ROADSHOW MUD 2015, SISTRI E NUOVI CODICI CER - INCONTRI SUL TERRITORIO
- COMPILAZIONE MUD - OFFERTA DI ASSISTENZA TECNICA DA PARTE DEL CENTRO API SERVIZI SRL
- SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO: GLI APPUNTAMENTI FORMATIVI DI MARZO 2015





Stampa Email

SCADENZARIO APRILE 2015

SCADENZA

COSA

CHI

COME E DOVE

NOTE

venerdì 10/4/15



Presentazione telematica della comunicazione spesometro (elenchi clienti/fornitori), ex art. 21 D.L. n. 78/2010 modificato dall'art. 2 del D.L. n. 16/2012, nonché per taluni soggetti (commercianti, assimilati e agenzie viaggio) della comunicazione di acquisti in contanti da turisti stranieri, ex art. 3, co. 2-bis, del D.L. n. 16/2012.



Contribuenti I.V.A. (mensile)

Telematicamente direttamente (tramite Fisconline o Entratel) o a mezzo intermediari abilitati (Entratel). "Modello di comunicazione polivalente".



Per approfondimenti si rinvia al materiale disponibile sul sito dell'associazione all'indirizzo www.apindustria.vi.it > servizi > fiscale > approfondimenti > comunicazioni e dichiarazioni > comunicazione spesometro - polivalente.

http://www.apindustria.vi.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4658:comunicazione-spesometro-polivalente&catid=284&Itemid=246




Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

FATTURAZIONE ELETTRONICA PA A PIENO REGIME DAL 31/3/2015

a cura dell'UFFICIO FISCALE
tel. 0444.232210 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dal 31 marzo 2015 scatta l’obbligo di utilizzo generalizzato della fattura elettronica nei confronti delle pubbliche Amministrazioni e degli enti locali, in attuazione degli obblighi previsti dall’art. 1, co.209, della L. 244/2007 e del D.M. 55 del 3/4/2013. L’obbligo è già in vigore dal 6 giugno 2014[1], ma esclusivamente nei confronti dei “Ministeri, delle Agenzie fiscali e degli Enti nazionali di previdenza e assistenza sociale” (enucleabili dall’elenco Istat citato nel prosieguo). Alcuni altri enti (non molti) comunque hanno scelto di anticpare l’obbligo anche prima del 31 marzo. La fattura elettronica (in formato XML) deve rispettare i requisiti individuati dal citato DM 55, pena il divieto degli enti di pagare il corrispettivo e prevede altresì l’obbligo di conservazione sostituita a norma della fattura, in conformità alle disposizioni del D.M. 17/6/2014.

REVERSE: PER GLI ACQUISTI DA NON RESIDENTI, LA FATTURA ITALIANA NON BASTA!

a cura dell'UFFICIO FISCALE
tel. 0444.232210 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L’Agenzia delle Entrate, spinta da una richiesta di consulenza, con la R.M. 21/E del 20 febbraio 2015, ha precisato come “il documento emesso con partita IVA italiana dal rappresentante fiscale di un soggetto passivo estero residente nella UE (o fuori dalla UE), per una cessione effettuata nei confronti di un soggetto passivo IVA residente in Italia, sia da considerare non rilevante come fattura ai fini IVA e debba essere richiesta al suo posto la fattura emessa direttamente dal fornitore estero”. Come vedremo, dal punto di vista teorico e normativo, la risposta (anche se l’Agenzia non spiega il perché), non fa una grinza.

IVA AGEVOLATA: PRECISAZIONI SUL VALORE DEI BENI SIGNIFICATIVI (ES. INFISSI)

a cura dell'UFFICIO FISCALE
tel. 0444.232210 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Il valore dei c.d. “beni significativi” individuati dal D.M. 29/12/1999 deve tener conto di tutti gli oneri che concorrono alla produzione dei suddetti beni significativi e, dunque, sia delle materie prime che della manodopera impiegata per la produzione degli stessi. Questa la conclusione dell’Agenzia delle Entrate espressa nella R.M. 25/E del 6/03/2015 che, a oltre 14 anni di distanza dall’entrata in vigore delle disposizioni di cui all’art. 7, co.1/b, della L. 488/99, solleticata da una richiesta di consulenza, “affonda” su un tema (quello della quantificazione del valore del bene significativo) fino ad oggi “ufficialmente” mai affrontato in modo completo. Altro tema che affiora dalla citata risoluzione è quello dell’inquadramento della fornitura di infissi. Procediamo con ordine.

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

TRATTAMENTO OBBLIGATORIO DEGLI IMBALLAGGI IN LEGNO - Aggiornamento lista paesi

a cura dell'UFFICIO ESTERO
tel. 0444.232259 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Premessa
Poiché gli imballaggi in legno, che costituiscono il materiale più diffuso nelle spedizioni internazionali, possono essere un veicolo di introduzione e diffusione di organismi nocivi lignivori, si è reso necessario prevedere adeguate misure fitosanitarie per evitare gravi danni al patrimonio forestale mondiale senza, al contempo, ostacolare il commercio tra i paesi.
I prodotti considerati “pericolosi” sono i legni grezzi non trattati o non lavorati, mentre sono ritenuti non pericolosi: compensati (con eccezione dell’Australia – v. tabella), truciolati, MDF, OSB, lamellare, i legni trattati con collanti e vernici, calore e pressione, e il materiale molto sottile, ovvero inferiore ai 6 mm di spessore, in quanto non idonei ad ospitare larve di parassiti.

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

VIDIMAZIONE DOCUMENTI DA PARTE DELLA CAMERA DI COMMERCIO ITALO-ARABA Nuovo recapito dell’ufficio di Milano dal 2.1.2015

a cura dell'UFFICIO ESTERO
tel. 0444.232259 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Camera di Commercio Italo-Araba (CCIA) – www.cameraitaloaraba.org - è una associazione senza scopo di lucro la cui finalità principale è quella di promuovere la cooperazione economica e le relazioni commerciali con i paesi arabi.
Ad essa aderiscono i 22 paesi della Lega degli Stati Arabi: Algeria, Arabia Saudita, Bahrein, Comore, Egitto, Emirati Arabi Uniti, Gibuti, Giordania, Iraq, Kuwait, Libano, Libia, Marocco, Mauritania, Oman, Palestina, Qatar, Siria, Somalia, Sudan, Tunisia, Yemen.
La Lega degli Stati Arabi ha conferito alla Camera una delega esclusiva per la vidimazione dei documenti di accompagnamento delle esportazioni italiane in tutti i paesi ove essa è obbligatoria.

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

POLONIA: CON UN INTERSCAMBIO DI 16,3 MILIARDI DI EURO L’ITALIA SI CONFERMA PER LA PRIMA VOLTA IN QUARTA POSIZIONE DOPO GERMANIA, RUSSIA E CINA

a cura dell'UFFICIO ESTERO
tel. 0444.232259 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicati i dati provvisori di commercio estero per l’intero anno 2014 dall’Ufficio di Statistiche polacco – GUS: risulta confermata la crescita delle importazioni a +5,5% e delle esportazioni a +5,2%, con un saldo della Bilancia Commerciale seppure in crescita a € -2,4 miliardi (+23,2%) rispetto a € -1,9 miliardi nel 2013 ma decisamente inferiore a € -10,6 miliardi di Euro nel 2012, grazie al crescente export comunque sempre inferiore all’aumento delle importazioni.

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

SMAU VENETO presso PADOVAFIERE - 1 E 2 APRILE 2015

Durante i due giorni oltre 30 startup, spin-off e centri di ricerca del Veneto presenteranno i propri progetti innovativi nell’ambito dell’iniziativa “Stati Generali dell’Innovazione della Regione Veneto”, realizzata in collaborazione con l’Assessorato alle Attività Produttive, Ricerca e Innovazione della Regione del Veneto e Veneto Innovazione.

Moltissime le opportunità per la imprese: dai Digital Champions italiani per incontri con i visitatori, alle maggiori aziende nazionali ed internazionali del digitale per presentare le proprie offerte e per workshop gratuiti, fino ad arrivare allo Smau Discovery uno sportello per supportare le imprese a comprendere come accedere ai finanziamenti messi a punto dalla Regione e selezionare dei contenuti e nella creazione di un percorso di visita più adatto in funzione delle proprie specifiche esigenze di business.

Il personale di Veneto Innovazione sarà presente come referente di “Enterprise Europe Network” (EEN), la più estesa rete mondiale a supporto della competitività e innovazione delle PMI composta da circa 600 organizzazioni su 54 paesi e che opera su mandato diretto della DG Growth e DG Ricerca e Innovazione della Commissione Europea.
Ricordiamo che sempre su mandato della DG Ricerca e Innovazione, Veneto Innovazione svolge il ruolo di mentore EEN per i beneficiari dello “SME Instrument di Horizon2020”, assistendo anche le PMI venete a rivedere i progetti non approvati.

Chi fosse interessato a partecipare è pregato di iscriversi al link: www.smau.it/invite/pd15/venetoinnovazione1

TORNA AL SOMMARIO

Stampa Email

Galleria Crispi, 45 - 36100 Vicenza (VI) - Tel. 0444 232210 - Fax 0444 960835 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - C.F.80014910246