Notiziario Web - aprile 2016

Sommario_ Notiziario Aprile 2016

NOTIZIARIO COMPLETO
IN FORMATO PDF
pdf 1604 notiziario web (1.17 MB)


SCADENZE
 - SCADENZARIO MAGGIO 2016

SINDACALE/LAVORO
-
NOVITÀ IN TEMA DI INFORTUNI E MALATTIE PROFESSIONALI
- LA NUOVA DETASSAZIONE

FISCALE
- ESTENSIONE REVERSE CHARGE A CONSOLE, TABLET E LAPTOP
- “IMBULLONATI” FUORI DALLA RENDITA DEI CAPANNONI, CON DOCFA ENTRO IL 15/06/2016
- LEASING FINANZIARIO E PROSPETTO OIC/XBRL PER NOTA INTEGRATIVA
-
GESTIONE CONTABILE DEI CONTRATTI DI LEASING (PER LE IMPRESE UTILIZZATRICI).NUOVA VERSIONE SOFTWARE 12.00 - APRILE 2016
-
NOVITA’ IN MATERIA DI BILANCIO
- LE NOVITA’ PER IL BILANCIO ABBREVIATO E DELLE MICRO IMPRESE
-
AUTOTRASPORTATORI: ISTANZA ENTRO IL 02/05/2016 PER IL CREDITO D’IMPOSTA SUI CONSUMI DI GASOLIO I TRIMESTRE 2016

ESTERO
- COME CAMBIA LA FEDERAZIONE RUSSA
- ETICHETTE ELETTRONICHE PER LE PELLICCE IN IMPORTAZIONE IN RUSSIA
- UE-KOSOVO: SPAZIO DI LIBERO SCAMBIO DAL 1° APRILE 2016
- LIBIA: NUOVE RESTRIZIONI PER L’APERTURA DI L/C
- GLI INCENTIVI DEL MISE PER LE IMPRESE
- COMMERCIO ESTERO 2016 INCONTRI TECNICI

SICUREZZA E AMBIENTE

- ATTI DEGLI INCONTRI TECNICI - APPROFONDIMENTO AUA - MUD2016 - SISTRI - NUOVE CARATTERISTICHE DI PERICOLO RIFIUTI
- SICUREZZA SUL LUOGO DI LAVORO - CALENDARIO CORSI

FORMAZIONE
PARLARE IN PUBBLICO: PRESENTARE CON SUCCESSO LE PROPRIE IDEE - 29 APRILE 2016
- E-COMMERCE INTERNAZIONALE: DIGITAL BRANDING, COORDINAMENTO CON LA RETE VENDITA ESISTENTE, PARTICOLARITÀ DEL CONTRATTO DI VENDITA ON-LINE

Stampa Email

SCADENZARIO MAGGIO 2016

a cura dell'ufficio FISCALE dell'Associazione
tel. 0444.232210 - fiscale@apindustria.vi.it

SCADENZA

COSA

CHI

COME E DOVE

NOTE

lunedì 2/5/16



CREDITO D'IMPOSTA GASOLIO AUTOTRAZIONE. Presentazione della domanda per fruire del beneficio fiscale relativo ai consumi di gasolio per autotrazione:

Primo Trimestre 2016. Modifica introdotta dall'art. 61 D.L. n. 1 del 24/01/2012.



Tutte le aziende interessate

All'UTF o all'agenzia delle Dogane competente territorialmente.

Per approfondimenti si veda il materiale disponibile nel ns. sito all'indirizzo www.apindustria.vi.it > fiscale > Approfondimenti > Credito di imposta gasolio. http://www.apindustria.vi.it/index.php?option=com_content&view=category&id=199&Itemid=246



Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

ESTENSIONE REVERSE CHARGE A CONSOLE, TABLET E LAPTOP

a cura dell'ufficio FISCALE dell'Associazione
tel. 0444.232210 - fiscale@apindustria.vi.it


Dal 2 maggio 2016 l’applicazione del reverse charge viene estesa anche alla cessione di “console da gioco, tablet PC e laptop”. La novità è contenuta nel D.Lgs n. 24 del 11/02/2016 (G.U. 52 del 3/3/2016) in attuazione delle direttive 2013/42/UE e 2013/43/UE che istituiscono un meccanismo di reazione rapida contro le frodi in materia di IVA e prevedono, per gli Stati, la facoltà di applicare temporaneamente il meccanismo dell'inversione contabile a determinate operazioni a rischio frodi. Dalla data citata, per le operazioni effettuate fino al 31/12/2018, in Italia viene quindi ulteriormente esteso l’ambito applicativo del reverse charge che, nel settore dell’elettronica, si aggiunge a quello già previsto (dal 1/4/2011) per la cessione di cellulari e microprocessori. La novità interviene nel contesto delle modifiche apportate alla disciplina dell’art. 17 del DPR 633/72 e l’estensione (ma è auspicabile una conferma ufficiale) dovrebbe trovare applicazione soltanto nella fase distributiva che antecede il commercio al dettaglio (come stabilito in via interpretativa dalla C.M. 59/E/2010 per cellulari e microprocessori). In attesa di chiarimenti, vediamo di analizzare nel dettaglio il nuovo contesto.


Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

“IMBULLONATI” FUORI DALLA RENDITA DEI CAPANNONI, CON DOCFA ENTRO IL 15/06/2016

a cura dell'ufficio FISCALE dell'Associazione
tel. 0444.232210 - fiscale@apindustria.vi.it

Si richiama l’attenzione sulla novità introdotta dalla legge di Stabilità 2016 (art. 1, co. 21, L. n.208/2015) che ha sancito l’esclusione dal computo della rendita catastale dei “macchinari, congegni, attrezzature ed altri impianti, funzionali allo specifico processo produttivo”. La novità rappresenta il positivo epilogo di una “deprecabile” vicenda che anche la nostra Associazione, tramite Confimi industria, ha avuto modo di osteggiare e che, in alcune parti d’Italia più di altre, aveva visto attrarre il valore dei citati fattori produttivi nel computo della rendita catastale degli immobili di categoria D (ad esempio i “capannoni”).

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

LEASING FINANZIARIO E PROSPETTO OIC/XBRL PER NOTA INTEGRATIVA

a cura dell'ufficio FISCALE dell'Associazione
tel. 0444.232210 - fiscale@apindustria.vi.it

Molti ricorderanno che dallo scorso anno la nota integrativa al bilancio si è arricchita della tassonomia XBRL (salva l’esclusione per le società quotate e le non Ias adopter). Fra le varie criticità riscontrate spiccava l’assenza di alcune tabelle, come quelle del rendiconto finanziario e quella per i beni acquisiti in leasing. Dal lato pratico, poi, il tutto risultava amplificato dalla rigidità dello schema imposto dalla tassonomia con la conseguenza di dover relegare alcune informazioni obbligatorie nella parte testuale della nota (spesso in quella finale), previa adozione di “acrobatici” escamotage (cioè previa conversione in HTML) laddove si volesse effettuare il copia incolla di tabelle non previste dallo standard XBRL. E’ stato il caso, fra gli altri, delle informazioni obbligatorie richieste dal n. 22 dell’art. 2427 CC per i contratti di leasing finanziario, su cui intendiamo concentrare l’attenzione in queste note, analizzando la nuova tassonomia che “rimedia” alle citate carenze.

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

NOVITA’ IN MATERIA DI BILANCIO

a cura dell'ufficio FISCALE dell'Associazione
tel. 0444.232210 - fiscale@apindustria.vi.it

Con il d.lgs n. 139/2015 si è completato l’iter di recepimento della direttiva 34/2013/UE che abroga le precedenti IV e VII Direttiva Comunitaria relative ai bilanci annuali e consolidati. Tale decreto ha quindi aggiornato la disciplina del codice civile in merito ai bilanci d’esercizio e la disciplina del d. lgs. 127/1991 in tema di bilancio consolidato. In questo contributo cercheremo di ripercorrere le principali novità concentrando l’attenzione su quelle in materia di bilancio d’esercizio e, in particolare, a quello in forma ordinaria, rinviando per la forma abbreviata e per quella semplificata, riservata alla nuova categoria delle “micro imprese”, ad altri contributi pubblicati su questo notiziario. Va subito evidenziato che le novità (ad esempio quelle sugli schemi di bilancio) non sono operative per i bilanci 2015 in chiusura in questo periodo tuttavia di alcune novità è possibile ed utile tenere già conto (ad esempio l’eliminazione della possibilità di capitalizzare le spese di ricerca) per evitare complicazioni nel bilancio del prossimo anno (quello del 2016) quando le novità saranno pienamente operative. Analoga considerazione può essere svolta per il rendiconto finanziario, ora indubbiamente obbligatorio (perché previsto dalla norma) con l’eccezione per le società che redigono il bilancio in forma abbreviata o in forma semplificata.

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

LE NOVITA’ PER IL BILANCIO ABBREVIATO E DELLE MICRO IMPRESE

a cura dell'ufficio FISCALE dell'Associazione
tel. 0444.232210 - fiscale@apindustria.vi.it

Le novità introdotte dal d.lgs n. 139/2015 di recepimento della direttiva 34/2013 riguardano anche le società che redigono il bilancio in forma abbreviata (art. 2435) nonché, dal prossimo anno (2017 per il 2016) quello semplificato per la nuova categoria delle “micro imprese” (art. 2435-bis). Per tali soggetti, tuttavia, vi sono alcune semplificazioni a partire dall’esonero dal rendiconto finanziario e, per le micro imprese, a talune condizioni, anche dalla nota integrativa.

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

AUTOTRASPORTATORI: ISTANZA ENTRO IL 02/05/2016 PER IL CREDITO D’IMPOSTA SUI CONSUMI DI GASOLIO I TRIMESTRE 2016

a cura dell'ufficio FISCALE dell'Associazione
tel. 0444.232210 - fiscale@apindustria.vi.it

La disciplina relativa al credito d’imposta sui consumi di gasolio dispone che l’istanza per il recupero del beneficio venga presentata con periodicità trimestrale, entro il mese successivo alla scadenza di ciascun trimestre solare. Grazie all’inserimento del comma 13-ter all’art. 3 in sede di conversione del D.L. n. 16/2012, viene eliminata la previsione di decadenza dal riconoscimento del beneficio per la presentazione della richiesta oltre i termini prescritti. Di conseguenza, le predette scadenze non assumono carattere di perentorietà.
Per il primo trimestre 2016, il termine di presentazione della predetta richiesta scade il prossimo 2 maggio 2016. 

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

La nuova detassazione

a cura dell'ufficio SINDACALE dell'Associazione 
tel. 0444.232222 - sindacale@apindustria.vi.it

Il 25 marzo 2016, il Ministro del Lavoro e quello dell’Economia hanno firmato il decreto che darà concreta attuazione al contenuto dell’articolo unico, commi da 182 a 190, della Legge 208/2015 (Legge di Stabilità 2016). Nel momento in cui scriviamo il decreto è in attesa di registrazione alla Corte dei Conti e di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Con la disciplina in parola è ormai noto che viene reintrodotta (dopo un anno di sospensione) e resa strutturale la cd. “detassazione” del salario di produttività negoziato a livello aziendale o territoriale. In attesa dei passaggi formali da compiere e dei chiarimenti amministrativi che certo non mancheranno, riferiamo agli associati le importanti novità che si profilano, in una disciplina che ha destato grande interesse fin dalla sua introduzione[1], nel luglio 2008.
[1] Con l’art. 2 del Decreto-legge 27 maggio 2008, n. 93, convertito in Legge 24 luglio 2008, n. 126

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

Novità in tema di infortuni e malattie professionali

a cura dell'ufficio SINDACALE dell'Associazione 
tel. 0444.232222 - sindacale@apindustria.vi.it


Il 22 marzo scorso sono diventate efficaci le novità qualificanti previste dal Decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 151[1] in tema di semplificazione del rapporto con l’INAIL.
Le novità, che riguardano i medici, i datori di lavoro e i lavoratori, traggono origine dalle nuove modalità di invio telematico dei certificati medici di infortunio e malattia professionale.
Illustra tutto questo la Circolare INAIL n. 10 del 21 marzo 2016. Come vedremo, la logica di semplificazione e razionalizzazione degli oneri burocratici, presupposta dal provvedimento menzionato, non è sempre concretamente riscontrabile.
Ricordiamo dal 22 marzo 2016 è venuto meno l’obbligo di denunciare l’infortunio all’Autorità di Pubblica Sicurezza e che in data 23 dicembre 2015 la medesima norma ha abolito l’obbligo di tenuta e compilazione del registro infortuni.
[1] Disposizioni di razionalizzazione e semplificazione delle procedure e degli adempimenti a carico di cittadini e imprese e altre disposizioni in materia di rapporto di lavoro e pari opportunità.

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

COME CAMBIA LA FEDERAZIONE RUSSA

a cura dell'ufficio ESTERO dell'Associazione
tel. 0444.232210 - estero@apindustria.vi.it


La Russia si sta muovendo verso una maggiore diversificazione e modernizzazione dell’economia e il mercato russo non può più essere considerato solamente come sbocco per i prodotti finiti.
Alle sanzioni americane ed europee Mosca ha risposto con la strategia dell’ Import substitution, un programma di sostituzione delle importazioni che promuove l’industria nazionale in numerosi settori. Il programma, che è aperto anche alle imprese straniere, viene illustrato nella guida INVESTIRE IN RUSSIA, disponibile al link

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

ETICHETTE ELETTRONICHE PER LE PELLICCE IN IMPORTAZIONE IN RUSSIA

a cura dell'ufficio ESTERO dell'Associazione
tel. 0444.232210 - estero@apindustria.vi.it

Il 1° aprile 2016 è entrato in vigore il c.d. "sistema di marchiatura" per i capi di abbigliamento contenenti pelliccia naturale (voce doganale 4303) da esportare e/o commercializzare in Russia e, più in generale, nell'Unione doganale eurasiatica[1].
Della marchiatura si occupano i produttori locali (per la merce di origine russa) e gli importatori/rappresentanti dei produttori stranieri (per la merce di origine straniera).

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

UE-KOSOVO: SPAZIO DI LIBERO SCAMBIO DAL 1° APRILE 2016

a cura dell'ufficio ESTERO dell'Associazione
tel. 0444.232210 - estero@apindustria.vi.it

Il 1° aprile 2016 è entrato in vigore l’ Accordo di Stabilizzazione e di Associazione - ASA - tra l'Unione europea e il Kosovo che, a partire dal rispetto  dei principi democratici fondamentali e degli elementi essenziali del mercato unico dell’UE, istituisce uno spazio di libero scambio e l'applicazione delle norme europee in ambiti quali gli aiuti di Stato, la concorrenza e la proprietà intellettuale, il dialogo politico e la cooperazione in vari settori: istruzione, occupazione, energia, ambiente, giustizia.

L'avvenuta conclusione dell’accordo e il relativo testo, contenuti nella Decisione (UE) 2016/342 del 12.2.2016[1], sono stati pubblicati nella GUUE L71 del 16 marzo 2013.

[1] http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=OJ:L:2016:071:TOC

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

LIBIA: NUOVE RESTRIZIONI PER L’APERTURA DI L/C

a cura dell'ufficio ESTERO dell'Associazione
tel. 0444.232210 - estero@apindustria.vi.it

La Central Bank of Libya (CBL) di Tripoli ha recentemente introdotto un sistema di controlli interni ed esterni relativi all’apertura delle lettere di credito.
Sulla base delle nuove disposizioni, dallo scorso gennaio le singole banche libiche possono effettuare sia nuovi credit check sui soggetti locali che richiedono aperture di credito che richiedere alle banche corrispondenti straniere informazioni sulle aziende esportatrici estere e sui loro proprietari (incluse asserzioni circa riciclaggio di denaro, corruzione, etc.).

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

GLI INCENTIVI DEL MISE PER LE IMPRESE

a cura dell'ufficio ESTERO dell'Associazione
tel. 0444.232210 - estero@apindustria.vi.it


È appena stato pubblicato nel sito del Ministero dello Sviluppo Economico un opuscolo informativo[1] che raccoglie le agevolazioni attualmente fruibili dalle imprese, suddivise nelle seguenti quattro aree di intervento:
▪ sostegno alla competitività
▪ sostegno all’innovazione
▪ efficienza energetica
▪ internazionalizzazione
▪ focus start-up e PMI innovative
In particolare, per quanto riguarda l’internazionalizzazione, sono previste le seguenti agevolazioni:

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

COMMERCIO ESTERO 2016 INCONTRI TECNICI

a cura dell'ufficio ESTERO dell'Associazione
tel. 0444.232210 - estero@apindustria.vi.it

La formazione è parte importante della professionalità delle persone e della competitività delle imprese e operare nei mercati esteri non sfugge a questa regola.
Per questo motivo Centro API Servizi srl, in collaborazione con i Servizi Estero e Formazione di Apindustria Vicenza, organizza una serie di incontri, dal taglio tecnico, su alcune tematiche che quotidianamente un’azienda si trova ad affrontare.
Quello che segue è l’elenco degli appuntamenti previsti nei prossimi mesi il cui programma definitivo – con la conferma della data, l’indicazione degli orari e dei docenti, i costi di partecipazione - Vi sarà inviato circa un mese prima di ogni incontro.
Gli incontri avranno luogo presso la sede dell’Associazione, Galleria Crispi, 45 – Vicenza.

Leggi tutto

Stampa Email

Galleria Crispi, 45 - 36100 Vicenza (VI) - Tel. 0444 232210 - Fax 0444 960835 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - C.F.80014910246