Notiziario Web - settembre 2016

Sommario_ Notiziario Settembre 2016

NOTIZIARIO COMPLETO
IN FORMATO PDF
pdf 1609 notiziario web (1.43 MB)


SCADENZE
- SCADENZARIO OTTOBRE

CREDITO
-
AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE - CHIUSURA DELLO SPORTELLO “NUOVA SABATINI INVESTIMENTI”

SINDACALE/LAVORO
- CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA: PROBLEMATICHE OPERATIVE

FISCALE

- CONVEGNO: NOVITA DI FINE ESTATE, BILANCIO, GESTIONE FISCALE INSOLUTI
- CREDITO D’IMPOSTA SUI CONSUMI DI GASOLIO – TITOLARITA’ GIURIDICA DELL’AUTOVEICOLO
- EQUITALIA/AE: REMISSIONE IN TERMINI (MA NON PER TUTTO) RATEAZIONI DECADUTE
- ACCERTAMENTO IVA: RIVALSA OPPORTUNA O NECESSARIA?
- PROSPETTO LEASING OIC/XBRL 2015-12-14, DA ELIMINARE SENZA INDUGIO!

LEGALE
- APPALTI : L’IMPRESA CHE NON PAGA I DIPENDENTI PER COLPA DELLA PA NON PERDE L’APPALTO
- LAVORO: CELLULARE AZIENDALE, L’ABUSO VA PROVATO
- SE LA RISOLUZIONE DEL RAPPORTO È CONSENSUALE NON SCATTA L’INDENNITÀ DI DISOCCUPAZIONE
- SANZIONI AMMINISTRATIVE: STRISCE BLU: MULTA PER LA SOSTA CON IL TICKET SCADUTO

ESTERO
- MODIFICATO IL REGOLAMENTO COMUNITARIO CHE DISCIPLINA I RAPPORTI TRA UE E IRAN
- IL BRASILE HA ADERITO ALLA CONVENZIONE ATA
- NON IMPONIBILI I SERVIZI ALL’IMPORT RELATIVI A SPEDIZIONI DI VALORE TRASCURABILE
- DAZIO ANTIDUMPING SULLE IMPORTAZIONI DI BARRE E TONDI PER CEMENTO ARMATO ORIGINARI DELLA CINA
- IMPORTAZIONI DI PRODOTTI LAMINATI PIATTI ORIGINARI DELLA CINA E DELLA RUSSIA: IL DAZIO PROVVISORIO DIVENTA DEFINITIVO
- RIESAME DEL DAZIO ANTIDUMPING SULLE IMPORTAZIONI DI SILICIO
- ALTRI DAZI ANTIDUMPING / MISURE PARTICOLARI ALL’IMPORTAZIONE IN UE
- HANNOVER MESSE 2017 - presenza collettiva
- REGIONE VENETO: PUBBLICATO IL RAPPORTO STATISTICO 2016
- FARE AFFARI ALL’ESTERO È ANCHE UNA QUESTIONE DI GALATEO

SICUREZZA E AMBIENTE
- NUOVO ACCORDO STATO REGIONI PER LA FORMAZIONE
- VIA: DISPOSIZIONE DALLA REGIONE VENETO
31 MAGGIO 2018: TERZA E ULTIMA SCADENZA REACH
- SICUREZZA SUL LUOGO DI LAVORO - CORSI DI SETTEMBRE / OTTOBRE

FORMAZIONE
- CONTROLLO E GESTIONE DEGLI STOCK


Stampa Email

SCADENZARIO OTTOBRE 2016

a cura dell'ufficio FISCALE dell'Associazione
tel. 0444.232210 - fiscale@apindustria.vi.it

SCADENZA

COSA

CHI

COME E DOVE

NOTE

sabato 15/10/16

 

FATTURAZIONE DIFFERITA. Termine per l’emissione delle fatture differite relative alle cessioni di beni effettuate nel mese precedente con emissione di DDT o alle prestazioni di servizi effettuate nel mese precedente individuabili mediante idonea documentazione.

 

Contribuenti I.V.A.

Annotazione nel registro I.V.A. delle vendite.

Considerare le fatture nella liquidazione periodica relativa al mese di effettuazione dell'operazione.



Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA: PROBLEMATICHE OPERATIVE

a cura dell'ufficio SINDACALE dell'Associazione
tel. 0444.232210 - sindacale@apindustria.vi.it

Come facciamo ormai da alcuni mesi, condividiamo con gi associati le indicazioni operative che vengono dalla sede INPS di Vicenza, per facilitare la trattazione delle domande di Cassa Integrazione Salari Ordinaria (CIGO), dopo l’entrata in vigore del Decreto Legislativo n. 148/2015, che ha riscritto la disciplina degli ammortizzatori sociali in costanza di rapporto.
Le problematiche evidenziate sono discusse nell’ambito di incontri informali che si tengono periodicamente presso la sede provinciale dell’INPS, alla presenza delle Associazioni Datoriali, Sindacali e Professionali; l’ultimo di questi incontri ha avuto luogo giovedì 15 settembre corrente.
La presente nota, per gli aspetti più tecnici e procedurali, potrà essere utilmente trasmessa al professionista che cura la contabilità dei dipendenti.

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

CREDITO D’IMPOSTA SUI CONSUMI DI GASOLIO – TITOLARITA’ GIURIDICA DELL’AUTOVEICOLO

a cura dell'ufficio FISCALE dell'Associazione
tel. 0444.232210 - fiscale@apindustria.vi.it

L’Agenzia delle Dogane con la Circolare n. 4/D del 3/2/2016 ha fornito dei chiarimenti in merito alle varie forme negoziali di disponibilità giuridica degli autoveicoli utilizzate per fruire dell’agevolazione sul consumo di gasolio per autotrazione, prevedendo nell’istanza l’indicazione - nel quadro A-1 – del titolo giustificativo del possesso per ciascun mezzo elencato.

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

EQUITALIA/AE: REMISSIONE IN TERMINI (MA NON PER TUTTO) RATEAZIONI DECADUTE

a cura dell'ufficio FISCALE dell'Associazione
tel. 0444.232210 - fiscale@apindustria.vi.it

 L’art. 13-bis del D.L. 113/2016 (decreto enti locali), introdotto dalla legge 160 del 7/8/2016 (G.U. 20/8/2016), ha reintrodotto la possibilità, per i soggetti decaduti dai piani di rateazione delle somme iscritte a ruolo, di chiedere una nuova rateazione. Il medesimo decreto prevede anche la possibilità di rimettere in pista le dilazioni in materia di accertamento con adesione e acquiescenza concluse con l’Agenzia delle Entrate. In entrambi i casi la richiesta di riammissione in termini deve essere inderogabilmente (a pena di decadenza) presentata entro il 20 ottobre 2016.

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

ACCERTAMENTO IVA: RIVALSA OPPORTUNA O NECESSARIA?

a cura dell'ufficio FISCALE dell'Associazione
tel. 0444.232210 - fiscale@apindustria.vi.it

In caso di accertamento può capitare che al fornitore venga contestata l’omessa/insufficiente fatturazione di Iva. I motivi possono essere vari: errata applicazione di aliquota ridotta rispetto a quella ordinaria, errata fatturazione non imponibile o esente, fatturazione in reverse charge anziché in rivalsa, ecc.). Come già evidenziato sulle pagine di questo notiziario (vedi n. 3/2014) dal 24/1/2012 (novità introdotta dal decreto “libera” Italia) è stato rimosso (a determinate condizioni) il precedente divieto di rivalsa sul cliente dell’Iva oggetto di accertamento. La norma di riferimento è l’art. 60, co.7, del DPR 633/72.
La recente norma di comportamento n. 195/2016 dell’AIDC di Milano offre lo spunto per ritornare sull’argomento ed interrogarsi, fra le altre, se tale novità rappresenti una (mera) opportunità per il fornitore piuttosto che una necessità da non tralasciare.

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

PROSPETTO LEASING OIC/XBRL 2015-12-14, DA ELIMINARE SENZA INDUGIO!

a cura dell'ufficio FISCALE dell'Associazione
tel. 0444.232210 - fiscale@apindustria.vi.it

Questo il principale invito rivolto lo scorso agosto da Confimi industria all’Organismo Italiano di Contabilità (OIC) nel contesto dell’attività di consultazione per la revisione del principio contabile n. 12 relativo agli schemi di bilancio. Il prospetto che le società sono state chiamate a compilare quest’anno nella predisposizione della nota integrativa XBRL per il deposito dei bilanci ha richiesto elaborazioni eccessivamente complesse oltre che discutibili dal punto della chiarezza espositiva. Per Confimi va sostenuta, pertanto, la proposta di sostituirlo con un prospetto che rifletta semplicemente i dati minimali richiesti dalla norma (il n. 22 dell’art. 2427 cc).

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

MODIFICATO IL REGOLAMENTO COMUNITARIO CHE DISCIPLINA I RAPPORTI TRA UE E IRAN

a cura dell'ufficio ESTERO dell'Associazione
tel. 0444.232210 - estero@apindustria.vi.it


Come noto, dallo scorso 16 gennaio la base giuridica dei rapporti tra UE-Iran è cambiata a seguito dell’accordo del 14 luglio 2015 in virtù del quale il gruppo 5+1 (Cina, Federazione russa, Francia, Germania, Regno Unito, USA con il sostegno dell’Alto rappresentante dell’UE per gli affari esteri e la politica di sicurezza) e l’Iran raggiunsero a Vienna un accordo (JCPOA – Joint Comprehensive Plan Of Action) per una soluzione globale a lungo termine della questione nucleare iraniana.

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

IL BRASILE HA ADERITO ALLA CONVENZIONE ATA

a cura dell'ufficio ESTERO dell'Associazione
tel. 0444.232210 - estero@apindustria.vi.it


In data 26 giugno 2016 il Brasile ha aderito alla Convenzione ATA; pertanto, a partire da quella data, è possibile utilizzare il Carnet ATA per l’esportazione temporanea delle merci sotto elencate verso il paese sudamericano:
-          beni destinati a fiere e mostre
-          materiale professionale
-          materiale scientifico e pedagogico
-          beni a scopo sportivo

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

DAZIO ANTIDUMPING SULLE IMPORTAZIONI DI BARRE E TONDI PER CEMENTO ARMATO ORIGINARI DELLA CINA

a cura dell'ufficio ESTERO dell'Associazione
tel. 0444.232210 - estero@apindustria.vi.it


Con Regolamento di esecuzione (UE) 2016/1246 – entrato in vigore il 30.07.2016 - la Commissione ha istituito un dazio antidumping provvisorio sulle importazioni di barre e tondi per cemento armato in ferro o in acciaio ad alta resistenza di ferro, di acciaio non legato o di acciaio legato originari della Repubblica popolare cinese (ad esclusione dell’acciaio inossidabile, dell’acciaio rapido e dell’acciaio silicio-manganese), semplicemente laminati a caldo, comprese le barre che hanno subito una torsione dopo la laminazione; tali barre e tondi hanno dentellature, collari, scanalature o altre deformazioni prodotte durante il processo di laminazione oppure hanno subito una torsione dopo la laminazione; la caratteristica principale dell’alta resistenza è la capacità di resistere a tensioni ripetute senza rompersi e, in particolare, di resistere a oltre 4,5 milioni di cicli di fatica utilizzando un rapporto di sollecitazione (min/max) di 0,2 e un intervallo di sollecitazione superiore a 150 MPa.

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

IMPORTAZIONI DI PRODOTTI LAMINATI PIATTI ORIGINARI DELLA CINA E DELLA RUSSIA: IL DAZIO PROVVISORIO DIVENTA DEFINITIVO

a cura dell'ufficio ESTERO dell'Associazione
tel. 0444.232210 - estero@apindustria.vi.it


Con la pubblicazione dei Regolamenti (UE) 2016/1328 e 2016/1329 la Commissione UE ha istituito un dazio antidumping definitivo sulle importazioni di prodotti laminati piatti di ferro o di acciaio non legato, o altri acciai legati ad esclusione dell'acciaio inossidabile, di tutte le larghezze, laminati a freddo, non placcati né rivestiti, semplicemente laminati a freddo, attualmente classificati con i codici NC:

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

ALTRI DAZI ANTIDUMPING / MISURE PARTICOLARI ALL’IMPORTAZIONE IN UE

a cura dell'ufficio ESTERO dell'Associazione
tel. 0444.232210 - estero@apindustria.vi.it



Calzature
Regolamento di esecuzione (UE) 2016/1395 della Commissione del 18 agosto 2016
 - http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:32016R1395&from=IT

che reistituisce un dazio antidumping definitivo e dispone la riscossione definitiva del dazio provvisorio istituito sulle importazioni di determinati tipi di calzature con tomaie di cuoio originarie della Repubblica popolare cinese e prodotte da Buckinghan Shoe Mfg Co., Ltd., Buildyet Shoes Mfg., DongGuan Elegant Top Shoes Co. Ltd, Dongguan Stella Footwear Co Ltd, Dongguan Taiway Sports Goods Limited, Foshan City Nanhai Qun Rui Footwear Co., Jianle Footwear Industrial, Sihui Kingo Rubber Shoes Factory, Synfort Shoes Co. Ltd., Taicang Kotoni Shoes Co. Ltd., Wei Hao Shoe Co. Ltd., Wei Hua Shoe Co. Ltd., Win Profile Industries Ltd, in esecuzione della sentenza della Corte di giustizia nelle cause riunite C-659/13 e C-34/14

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

NON IMPONIBILI I SERVIZI ALL’IMPORT RELATIVI A SPEDIZIONI DI VALORE TRASCURABILE

a cura dell'ufficio ESTERO dell'Associazione
tel. 0444.232210 - estero@apindustria.vi.it


Dal 22 giugno 2016, quando si applica la franchigia all’importazione per le piccole spedizioni di carattere non commerciale e per le merci di valore trascurabile, anche i relativi servizi accessori (p.es. il trasporto) non sono soggetti ai diritti doganali indipendentemente dal loro ammontare.

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

FARE AFFARI ALL’ESTERO È ANCHE UNA QUESTIONE DI GALATEO

a cura dell'ufficio ESTERO dell'Associazione
tel. 0444.232210 - estero@apindustria.vi.it

26 SETTEMBRE 2016 - dalle ore 09 alle 13

Paese che vai, usanze che trovi.
Il detto è antico ma ancora attuale visto che il mondo non è poi così piccolo e un comportamento per noi ben educato può non risultare tale o addirittura inappropriato o sgarbato per uno straniero. Meglio quindi evitare sin dall’inizio situazioni di imbarazzo, sempre difficili da recuperare.

Leggi tutto

Stampa Email

APPALTI : L’IMPRESA CHE NON PAGA I DIPENDENTI PER COLPA DELLA PA NON PERDE L’APPALTO

a cura dell'ufficio LEGALE dell'Associazione
tel. 0444.232210 - legale@apindustria.vi.it

Consiglio di Stato sent. n. 3631 del 12.08.2016

L’impresa affidataria che paga in ritardo i dipendenti non può essere esclusa dall’appalto se il ritardo è causato dalla stessa stazione appaltante. In tal caso, infatti, la PA non può contestare all’impresa alcun grave errore nell’esercizio dell’attività.

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

LAVORO: CELLULARE AZIENDALE, L’ABUSO VA PROVATO

a cura dell'ufficio LEGALE dell'Associazione
tel. 0444.232210 - legale@apindustria.vi.it

Cassazione sez. lavoro sent. n. 17108 del 16.08.2016
Il criterio empirico della vicinanza alla fonte di prova non può essere utilizzato dal giudice per derogare al principio posto dall’art. 5 della legge 604/1966, che attribuisce inderogabilmente al datore di lavoro l’onere di provare la sussistenza della giusta causa o del giustificato motivo di licenziamento. Sulla scorta di tale principio, la Cassazione ha annullato il licenziamento disciplinare comminato da un’azienda ad un proprio dipendente per uso eccessivo del telefonino aziendale per scopi personali. Nella specie, il datore di lavoro era tenuto a presentare i tabulati telefonici per dimostrare l’abuso, ma non lo ha fatto.

TORNA AL SOMMARIO


 

Stampa Email

SE LA RISOLUZIONE DEL RAPPORTO È CONSENSUALE NON SCATTA L’INDENNITÀ DI DISOCCUPAZIONE

a cura dell'ufficio LEGALE dell'Associazione
tel. 0444.232210 - legale@apindustria.vi.it

Cassazione sez. lavoro n. 17303 del 24.08.2016
In caso di dimissioni o cessazione del rapporto di lavoro per risoluzione consensuale, è negata l’indennità di disoccupazione, a meno che il lavoratore non dimostri l’esistenza di cause che rendevano impossibile proseguire il rapporto.

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

SANZIONI AMMINISTRATIVE: STRISCE BLU: MULTA PER LA SOSTA CON IL TICKET SCADUTO

a cura dell'ufficio LEGALE dell'Associazione
tel. 0444.232210 - legale@apindustria.vi.it

Cassazione sent. n. 16528 del 3.08.2016
La sosta dell’automobile nelle strisce blu con il ticket scaduto configura un illecito amministrativo al pari di quanto avviene nel caso in cui l’automobilista non si munisca affatto del biglietto. In tal caso, infatti, si verifica una evasione tariffaria con conseguente danno erariale e, pertanto, non può esserci inadempimento contrattuale.

Leggi tutto

Stampa Email

VIA: DISPOSIZIONE DALLA REGIONE VENETO

a cura dell'ufficio SICUREZZA AMBIENTE dell'Associazione
tel. 0444.232210 - sicurezzaambiente@apindustria.vi.it

Pubblicata sul Bur n. 71 del 22 luglio 2016 la DgrV n. 1020 del 29 giugno 2016 che definisce le modalità di espletamento della procedura di VIA da adottare nel caso di rinnovi di autorizzazione o concessione relative all'esercizio di attività per le quali all'epoca del rilascio non sia stata effettuata alcuna VIA e che attualmente rientrino nel campo di applicazione delle norme vigenti in materia di VIA, ai sensi dell'art. 13 della L.R. n. 4/2016.

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

31 MAGGIO 2018: TERZA E ULTIMA SCADENZA REACH

a cura dell'ufficio SICUREZZA AMBIENTE dell'Associazione
tel. 0444.232210 - sicurezzaambiente@apindustria.vi.it

Il 31 maggio 2018 è l’ultimo termine utile per registrare le sostanze fabbricate e/o importate in quantità compresa tra 1 e 100 tonnellate all’anno. Il REACH stabilisce il principio “No data, no market” che prevede, per continuare la commercializzazione di sostanze chimiche, indipendentemente dalla loro pericolosità, è obbligatorio effettuare una registrazione. Tutte le sostanze devono essere registrate, salvo alcune eccezioni. Qualora la sostanza di interesse non venga registrata entro tale data, l’impresa non potrà continuare a fabbricarla e/o importarla.

Registrati per leggere il seguito...

Stampa Email

Galleria Crispi, 45 - 36100 Vicenza (VI) - Tel. 0444 232210 - Fax 0444 960835 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - C.F.80014910246