Circolare Estero - Tornano gli Intra Acquisti ... ma solo a metà!

Vicenza, 20 febbraio 2017
Prot. Nr 23.411

Gentili Associati,
la sera di venerdì scorso, dopo una giornata “nervosa” in cui si sono susseguiti vari commenti, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, l’Agenzia delle Entrate e l’Istat hanno pubblicato un comunicato stampa congiunto relativo al modelli INTRA-2, disponibile al link: https://www.agenziadoganemonopoli.gov.it/portale/documents/20182/883891/cre-s-20170217-comunicato20661.pdf/52d0e276-25c2-4f18-b60f-1f82795554c7

Il documento in parola comunica che, nelle more della definizione del quadro giuridico(*), permane l’obbligo di trasmissione degli INTRA-2bis per gli acquisti di beni solamente a carico dei soggetti mensili (niente quindi per chi è trimestrale) in quanto l’Istat deve comunque raccogliere ai fini statistici le informazioni relative agli acquisti intracomunitari di beni per il mese di gennaio 2017.

Sempre per il mese di gennaio 2017, nelle more della definizione del quadro giuridico, i modelli INTRA-2quater relativi ai servizi ricevuti non sono richiesti (fermo restando che un eventuale invio facoltativo non darà alcun problema).

La ratio del comunicato è quella di mettere l’Istat nelle condizioni di onorare gli adempimenti statistici comunitari (che non riguardano gli INTRA 2-quater). L’Agenzia delle Entrate e delle Dogane acquisiranno infatti i dati di propria pertinenza attraverso il nuovo spesometro, da cui l’abrogazione disposta dal D.L. 193/2016 (come peraltro evidenziato nella nota dell’Agenzia delle Dogane del 10 gennaio 2017); è quindi ragionevole ritenere che quanto emerge dal comunicato in parola debba trovare applicazione anche per i mesi successivi. Considerata, tuttavia, la confusione in questa vicenda, per le scadenze successive a quella del prossimo 27 febbraio (per gennaio) ci riserviamo di ritornare sul tema a tempo debito.

(*) Come segnalato dalla stampa nei giorni scorsi, la legge di conversione del decreto Milleproroghe reintrodurrà l’obbligo di comunicazione (appena abrogato dal D.L. 193/2016) dei dati relativi agli acquisti intracomunitari di beni e (letteralmente anche) servizi ricevuti da soggetti stabiliti in altro Stato membro dell’UE; trattasi di una norma scritta male che dovrà necessariamente essere riconsiderata giacché contiene anche ulteriori novità dal 2018 che sono in contrasto con la Direttiva IVA.

Rimanendo a disposizione,
cordialmente,

Elena Fassa
Servizio Estero e Affari Internazionali
Head of Foreign Affair Dept.
APINDUSTRIA CONFIMI VICENZA
Associazione delle Piccole e Medie Imprese
della provincia di Vicenza
Galleria Crispi, 45 - 36100 Vicenza
Tel. 0444.232210
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - http://www.apindustria.vi.it/

Stampa Email

Galleria Crispi, 45 - 36100 Vicenza (VI) - Tel. 0444 232210 - Fax 0444 960835 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - C.F.80014910246