CONFIMI-ANC: Nuovo esterometro, tempistica inadeguata

Tempi troppo stretti per la gestione del nuovo esterometro, in partenza dal prossimo 1° luglio, in logica precompilate. L'87% degli operatori prevede difficoltà a gestire i nuovi termini, soprattutto per gli acquisti. Solo il 18% sta già adottando le nuove procedure. Lo evidenzia il sondaggio di Confimi Industria e ANC da cui emerge altresì che le precompilate Iva riscuotono l’interesse di meno del 2% degli operatori. Nel frattempo qualche piccola speranza di proroga si riaccende, grazie agli emendamenti suggeriti dalle due associazioni ufficialmente inseriti nelle discussioni del ddl AS 2598 di conversione del decreto PNRR2 (D.L. 36). 

Si ringraziano i quasi 900 operatori che hanno risposto nelle scorse settimane al sondaggio promosso dalle due Associazioni nel corso del mese di maggio.

Leggi la NOTA CONGIUNTA CONFIMI e ANC con
(allegato 1) dettagli risposte sondaggio
(allegato 2) emendamenti proroga e semplificazione esterometro (*)

(*) Gli emendamenti risultano tutti depositati da più forze politiche e formeranno oggetto di discussione durante i lavori parlamentari di conversione del DL 36/2022


L'Ufficio fiscale di Apindustria Confimi Vicenza rimane a disposizione per gli eventuali chiarimenti (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; 0444 232210)


Nuovo esterometro, tempistica inadeguata