Assistenza fiscale 2016: dichiarazione precompilata e convenzione Apindustria/Acli Service

Anche per il 2016, Apindustria Vicenza mette a disposizione dei lavoratori (dipendenti e parasubordinati) delle imprese associate, il tradizionale servizio di assistenza fiscale in collaborazione con il sistema ACLI, in alternativa all’utilizzo della dichiarazione precompilata, messa a disposizione dall'Agenzia delle Entrate utilizzando le informazioni disponibili in Anagrafe tributaria (che da quest’anno comprendono anche alcuni oneri e spese deducibili: vd. sotto); si tratta, in pratica, di un modello 730 che può essere accettato dal contribuente così com'è, oppure modificato e/o integrato prima dell'invio.
Inutile sottolineare come sia assolutamente opportuno, nel caso si scelga la modalità precompilata, effettuare una verifica sistematica e puntuale dei dati proposti dall’Anagrafe tributaria.
Resta comunque possibile, in alternativa, la presentazione con le modalità ordinarie del modello 730 o Unico persone fisiche.
Sinteticamente, le novità della dichiarazione precompilata sono le seguenti.

1        Contenuto e novità 2016


La dichiarazione precompilata si basa, ovviamente, sui dati conoscibili dall’Agenzia, perché trasmessi dal sostituto d’imposta o già presenti nelle dichiarazioni relative agli anni precedenti. Pertanto, ci sono già (ma vanno ovviamente verificati) i dati relativi ai redditi percepiti, le ritenute, gli acconti, assicurazioni, interessi sui mutui. La dichiarazione precompilata contiene altresì il calcolo delle imposte da pagare o del rimborso da incassare.  
Da quest’anno, il 730 precompilato contiene anche:
-          le spese sanitarie e i relativi rimborsi
-          le spese universitarie e i relativi rimborsi
-          le spese funebri
-          i contributi versati alla previdenza complementare
-          i bonifici riguardanti le spese per interventi di ristrutturazione e di riqualificazione energetica degli edifici.

I nuovi oneri e le nuove spese si aggiungono a quelli già considerati lo scorso anno dall'Agenzia delle Entrate:
-          gli interessi passivi sui mutui in corso
-          i premi assicurativi
-          i contributi previdenziali e assistenziali
-          i contributi versati per lavoratori domestici.

Inoltre, sono presenti anche gli oneri detraibili sostenuti dal contribuente e riconosciuti dal sostituto, riportati nella Certificazione Unica, nonché quelli ricavati dalla dichiarazione dello scorso anno che danno diritto a una detrazione da ripartire in più rate annuali (per esempio, le spese per ristrutturazioni edilizie o risparmio energetico).

Dichiarazione congiunta
Da quest’anno, i coniugi possono congiungere le proprie dichiarazioni precompilate direttamente tramite l'applicazione, a condizione naturalmente che ci siano i requisiti generali, richiesti per la presentazione del modello 730 in forma congiunta.

2        Conseguenze dell’accettazione della dichiarazione precompilata

Il vantaggio fondamentale per il contribuente è legato ai controlli. Infatti, se il 730 precompilato viene presentato senza effettuare modifiche, direttamente oppure al sostituto d’imposta, non saranno effettuati i controlli documentali sulle spese comunicate all’Agenzia dai soggetti che erogano mutui fondiari e agrari, dalle imprese di assicurazione e dagli enti previdenziali (interessi passivi, premi assicurativi e contributi previdenziali).

Se il 730 precompilato viene presentato, con o senza modifiche, al Caf o al professionista abilitato, i controlli documentali saranno effettuati nei confronti di questi ultimi. Le eventuali somme che risultano dovute a seguito del controllo resteranno a carico del Caf o del professionista, salvo i casi di condotta dolosa del contribuente. Inoltre, non sarà effettuato il controllo preventivo, previsto per i rimborsi superiori a 4.000 euro. 

3        Come si accede alla dichiarazione precompilata

Dal 15 aprile 2016 è disponibile l’accesso diretto all'area autenticata del sito dell’Agenzia delle Entrate (con le credenziali di Fisconline, con la Carta Nazionale dei Servizi o con il PIN dispositivo dell'Inps) o delegare il sostituto d'imposta, un Caf o un professionista abilitato, che richiederà all'Agenzia l'accesso alla dichiarazione precompilata.

Di conseguenza, chi è già in possesso di queste credenziali non ha bisogno di altro. In caso contrario, per accedere personalmente al 730 precompilato occorre abilitarsi a Fisconline oppure ai servizi online dell'Inps e ottenere il relativo PIN dispositivo. L'accesso al 730 precompilato è possibile anche con la Carta Nazionale dei Servizi. Occorre, comunque, a seconda del canale utilizzato, essere in possesso del PIN di Fisconline o di quello dispositivo dell'Inps.

Dal 2 maggio 2016, è possibile accettare, modificare e inviare la dichiarazione 730 precompilata all'Agenzia delle Entrate direttamente tramite l'applicazione web e modificare il modello Unico precompilato; dal 9 maggio 2016, è possibile inviare il modello Unico precompilato.

4        La convenzione Apindustria/Acli Service

Per le dichiarazioni compilate in maniera tradizionale, la Convenzione è immutata rispetto al 2015. Pertanto, il quadro dei servizi offerti e delle relative tariffe è il seguente:
□      Modello 730 singolo: € 44,00;
□      Modello 730 congiunto (coniuge dichiarante non a carico): supplemento € 35,00;
□      Modello 730 congiunto (coniuge dichiarante a carico): supplemento € 20,00; per quanto riguarda i modelli 730/Unico di dipendenti con fasce di reddito complessivo fino a 7.500 € lordi, verranno applicate le minori tariffe previste dal tariffario dell’anno in corso;
□      Imu: calcolo Imu € 12,00 abitazione principale (ed eventuali pertinenze); calcolo Imu € 15,00 prima abitazione in assenza di abitazione principale (ed eventuali pertinenze); calcolo Imu € 13,00 per Comune: altri immobili/terreni; dichiarazione € 14,00 per Comune; dichiarazione congiunta: € 25,00 per Comune
□      Modello Unico: € 44,00; Quadro M/T/W/AC: € 10,00 per ciascun Quadro; Quadro H: € 20,00; invio telematico modello Unico: € 10,00;
□      Ristampa del modello 730/Unico: gratuita;
□      Rielaborazione con ristampa del modello 730/Unico: € 6,00;
□      Dichiarazione dei redditi integrative di modelli 730 ed Unico presentati attraverso la scrivente società: € 20,00 ;
□      Consulenze: ristrutturazioni edilizie, lettura cartelle esattoriali, etc.: a partire da € 40,00;
□      Accesso all’Agenzia delle Entrate: € 40,00.

In base alla convenzione con Apindustria, le strutture territoriali di Acli Service Vicenza srl mettono inoltre a disposizione dei dipendenti delle Aziende associate i seguenti ulteriori servizi:
□      Dsu; Ise/Isee: consulenza e redazione pratiche gratuite ai sensi delle normative vigenti;
□      Dichiarazioni di successione: € 100,00 di sconto sulla tariffa ordinaria;
□      Contratti di locazione abitativi e/o commerciali: 10% di sconto sulla tariffa ordinaria.
□      Pratiche di assunzione, compilazione fogli paga e contributi Inps per collaboratrici familiari, badanti e baby sitter: 10% di sconto sulla tariffa ordinaria.

Le tariffe sopra indicate si intendono comprensive di Iva. Tutte le prestazioni di cui al punto 1, 2 e 3 saranno oggetto di regolare fattura, che sarà emessa da Acli Service Vicenza srl direttamente al soggetto beneficiario del servizio.

I servizi convenzionati possono essere usufruiti a richiesta anche a familiari conviventi dei dipendenti di aziende associate: in tal caso, si applicherà uno sconto fisso di € 8,00 (Iva compresa) alle normali tariffe.

Ricordiamo che l’attività di assistenza fiscale, se limitata al controllo della conformità della documentazione presentata al Mod. 730 precompilato, è assolutamente gratuita. Tuttavia, i modelli presentati come “precompilati”, ma che comportino la necessità di revisione/correzione/integrazione del modello stesso e/o della documentazione allegata, verranno considerati “da compilare”, con addebito dei costi sopra esposti.

Per avvalersi dei servizi sopra elencati, gli interessati potranno recarsi presso uno degli oltre 50 recapiti Acli sul territorio provinciale, oppure richiedere un appuntamento presso le sedi operative di Acli Service Vicenza Srl, negli orari di apertura al pubblico, presentando il modulo di prenotazione sotto riportato, raccolto per il tramite dei datori di lavoro associati ad Apindustria Vicenza.

Le imprese associate sono quindi pregate di ritornare compilato, anche a mezzo fax al nr. 0444/960835 o via mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., il modulo che viene riprodotto qui di seguito.

Clicca qui per il Modulo di prenotazione  da rispedire via fax o via email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .
© Apindustria Confimi Vicenza. Galleria Crispi, 45 - 36100 Vicenza - C.F. 80014910246 - Trasparenza L.124/2017 - Privacy
Save
Cookies user preferences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Read more
Analytics
Tools used to analyze the data to measure the effectiveness of a website and to understand how it works.
Google Analytics
Accept
Decline