Successo a Bassano per il seminario di Apindustria su progresso e innovazione

Vicenza, 23 settembre 2013


<<IL FUTURO E’ ADESSO>>

Da Giancarlo Orsini nuovi stimoli per il rilancio delle Pmi Si è parlato di futuro e nuove Tecnologie giovedì sera al teatro Remondini di Bassano del Grappa, in occasione del seminario formativo "Progress 2013" organizzato da Apindustria Vicenza in collaborazione con Mediolanum Corporate University.



Davanti ad una sala gremita, il manager di banca Mediolanum, Giancarlo Orsini, ha affrontato il tema del rapporto tra progresso, sviluppo tecnologico ed economia, sottolineando le cause dei relativi fenomeni e le problematiche che girano intorno ad essi: un punto di partenza per cogliere al meglio le opportunità e gli scenari del domani.

«Il progresso è in parte già tra di noi - ha ricordato Orsini - quando dimostriamo di saper ascoltare le persone, fare tesoro del passato, rendere più facile il quotidiano e costruire un

avvenire migliore per lasciare alle nostre spalle un mondo migliore. Serve essere curiosi e mettere anima, cuore, passione e un pizzico di follia in tutto quello che si fa per andare incontro al progresso, migliorando l'esistente per sé e gli altri».

Orsini ha concentrato il suo intervento anche sui problemi che stanno vivendo le piccole e medie imprese, a partire dai freni negli investimenti sull'innovazione. «Le aziende arrivano da una crisi importante che le ha private di liquidità a causa dei pagamenti tardivi o dilazionati - ha spiegato - e per questo faticano a prevedere investimenti per il futuro. A questo si

aggiunge un'innovazione che è talmente rapida e veloce da rendere difficile individuare quale potrebbe essere la tecnologia o la soluzione che fa realmente la differenza. Queste sono le due

ragioni per cui si rallentano gli investimenti, che ritengo però essere un propulsore per la nuova ripresa».

Progresso, internet, nuove tecnologie e Paesi emergenti saranno allora, secondo il future manager, una chiave di lettura per capire in che direzione sta andando il mondo, e dove il risparmiatore si dovrà focalizzare. E se non è possibile a tutti girare il mondo per

conoscere, condividere, creare ed innovare, Orsini ha ribadito ai presenti come il mondo sia comunque a portata di tutti: basta avere tanta curiosità, voglia di conoscere, migliorarsi e migliorare.

«È sufficiente un breve viaggio virtuale per trovarci proiettati in una realtà all'apparenza molto lontana- ha ricordato- ma solo a causa nostra condizionata e limitata apertura mentale: niente di più sbagliato. Il futuro è a noi vicino più di quanto immaginiamo».

Soddisfatto della serata è William Beozzo, presidente del mandamento bassanese di Apindustria Vicenza, che ha voluto portare la serata formativa anche nella città del Grappa, in replica a quella che si è tenuta il giorno prima al Teatro Comunale di Vicenza su iniziativa di Valeria Leonardo, mente organizzatrice dell'evento. «È stata un'occasione molto particolare e

straordinariamente efficace per capire cosa sta succedendo nel mondo - commenta Beozzo - con i perché di queste crisi, i cambiamenti a livello industriale e nel terziario, i macrocambiamenti ambientali e i micro-cambiamenti che coinvolgono

anche i piccoli risparmiatori, oltre che noi piccoli imprenditori>>.

_________

contatto:

Apindustria Vicenza

tel. 0444.232230 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .
© Apindustria Confimi Vicenza. Galleria Crispi, 45 - 36100 Vicenza - C.F. 80014910246 - Trasparenza L.124/2017
Save
Cookies user prefences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Read more
Analytics
Tools used to analyze the data to measure the effectiveness of a website and to understand how it works.
Google Analytics
Accept
Decline