Accolta la proroga dei termini per lo “spesometro"

Vicenza, 8 novembre 2013

Apindustria aveva chiesto più tempo per la compilazione dei moduli.

“Accogliamo con soddisfazione la proroga al 31 gennaio 2014 dei termini per adempiere alla comunicazione dello spesometro 2012”. “Come Apindustria Vicenza – dichiara il Presidente Lorenzin – avevamo espresso all’Agenzia delle Entrate e agli organi istituzionali preposti la difficoltà che avrebbero incontrato molte aziende nell’adempiere entro i termini previsti. Se non fosse arrivato un comunicato - prosegue Lorenzin - Apindustria era già pronta a suggerire alle aziende una proroga “fai da te”. Una sorta di “sciopero amministrativo” dovuto alla estrema situazione di incertezza legata a questo adempimento. Incertezza che partono dai numerosi errori e refusi contenuti nei provvedimenti e nella relativa modulistica generando difficoltà aggravate dai conseguenti e inevitabili ritardi nel rilascio dei software che le aziende hanno ricevuto solo a pochi giorni dalla scadenza ufficiale. Problemi talmente lapalissiani che, secondo i tecnici della nostra associazione, non possono dare origine a sanzioni, come prevede lo Statuto del Contribuente. Con il comunicato, l’Agenzia ha quindi un po’ rasserenato gli animi ma va da sé che il doveroso rispetto che andrebbe riservato alle “imprese che resistono”, lascia ancora una volta l’amaro in bocca per una presa di posizione che l’Agenzia avrebbe dovuto assumere in modo più tempestivo e deciso. Le difficoltà, erano state evidenziate da tempo.

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .
© Apindustria Confimi Vicenza. Galleria Crispi, 45 - 36100 Vicenza - C.F. 80014910246 - Trasparenza L.124/2017
Save
Cookies user prefences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Read more
Analytics
Tools used to analyze the data to measure the effectiveness of a website and to understand how it works.
Google Analytics
Accept
Decline