Confimi sigla accordo con ABI - credito migliore per lo sviluppo PMI

Roma, 9 aprile 2015 - “È un ulteriore passo avanti per le piccole e medie industrie che rappresentiamo", sostiene Paolo Agnelli Presidente di Confimi, “È un risultato significativo, Confimi aderisce ad un accordo importante per favorire lo sviluppo delle imprese. Anche grazie a un migliore utilizzo del credito si riparte per agganciare la ripresa economica".

L’accordo, che resterà in vigore fino al 31 dicembre 2017, si basa su tre protocolli principali. “Imprese in ripresa” che consente di sospendere la quota capitale delle rate di mutui e leasing e di allungare il piano di ammortamento dei mutui, così come le scadenze del credito a breve termine e del credito agrario. “Imprese in sviluppo”, prevede che le banche aderenti costituiscano dei plafond individuali – con un obiettivo di dotazione complessiva pari a 10 miliardi di euro – destinati al finanziamento dei progetti imprenditoriali delle piccole e medie imprese. E “Imprese e pubblica amministrazione” utile allo smobilizzo dei crediti delle imprese verso la PA, aggiornandolo alle recenti disposizioni legislative, in particolare al rafforzamento dell’istituto della certificazione.

Confimi seguirà i tavoli di lavoro sulle tematiche relative al monitoraggio dell’accordo, mantenendo un’osservazione attenta alle problematiche legate al rapporto banca-impresa.
  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .
© Apindustria Confimi Vicenza. Galleria Crispi, 45 - 36100 Vicenza - C.F. 80014910246 - Trasparenza L.124/2017
Save
Cookies user prefences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Read more
Analytics
Tools used to analyze the data to measure the effectiveness of a website and to understand how it works.
Google Analytics
Accept
Decline