ZAIA CHIUDE IL FILO' DI APINDUSTRIA «LA REGIONE È VICINA ALLE IMPRESE»

Un finale col botto ha chiuso il Filò della politica di Apindustria Confimi Vicenza, che ha ospitato Luca Zaia nei padiglioni di Bassano Expo per l'ultimo degli incontri con i candidati alla presidenza della Regione Veneto, davanti a centinaia tra piccoli imprenditori, cittadini, categorie economiche e volti noti della politica bassanese, compresi amministratori e candidati alle prossime regionali.

Un finale col botto ha chiuso il Filò della politica di Apindustria Confimi Vicenza, che ha ospitato Luca Zaia nei padiglioni di Bassano Expo per l'ultimo degli incontri con i candidati alla presidenza della Regione Veneto, davanti a centinaia tra piccoli imprenditori, cittadini, categorie economiche e volti noti della politica bassanese, compresi amministratori e candidati alle prossime regionali.
Dopo i saluti del Presidente di Apindustria Bassano, William Beozzo, il Governatore uscente ha scaldato la platea, parlando della centralità di un territorio bassanese dove l'80% delle aziende hanno meno di 15 dipendenti: «Abbiamo tamponato perbene la crisi degli ultimi anni, confermandoci il livello medio disoccupazione più basso in Italia, che si attesta a circa la metà della media nazionale» ha sostenuto, prima di toccare diversi temi cari al mondo della piccola impresa: tra questi la sicurezza, con l'invito a impiegare gli uomini dell'Esercito per dare man forte alle forze dell'ordine sul territorio, e le infrastrutture, con la difesa di una Superstrada Pedemontana Veneta che sta prendendo sempre più forma. Zaia ha anche affrontato il problema delle banche popolari: «Le nuove governance internazionali rappresentano un pericolo per il credito alle imprese – ha affermato – e per questo auspico l'intervento di alcuni imprenditori veneti che contano, che acquistando le quote dei piccoli risparmiatori permetterebbero di mantenere le banche a servizio del territorio». Sempre secondo il candidato della Lega Nord, un sostegno alle imprese è arrivato anche da Veneto Sviluppo, e dagli sforzi per incentivare l'alternanza scuola-lavoro nel mondo della formazione.

A intervenire sono stati anche il Presidente provinciale di Apindustria, Flavio Lorenzin, che sottolineato il ruolo centrale che la Regione può assumere per l'economia territoriale, soprattutto nella funzione di coordinamento dei tavoli per il sostegno alle imprese, e ancora William Beozzo: «Noi abbiamo la forza imprenditoriale di venir fuori da questa crisi – ha ricordato – ma a livello istituzionale bisogna trovare il coraggio di rimettere l'impesa al centro, e di lasciarla lavorare, anche in funzione della responsabilità sociale che abbiamo in un comprensorio Bassanese che è stato tra i più colpiti della provincia di Vicenza». Lo stesso Beozzo ha calato il sipario sul Filò della politica con l'invito a recarsi alle urne: «Andate a votare per dare sempre più peso al nostro territorio. Portiamo a Venezia il segnale che noi ci siamo».
  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .
© Apindustria Confimi Vicenza. Galleria Crispi, 45 - 36100 Vicenza - C.F. 80014910246 - Trasparenza L.124/2017
Save
Cookies user prefences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Read more
Analytics
Tools used to analyze the data to measure the effectiveness of a website and to understand how it works.
Google Analytics
Accept
Decline